• Realizzazione siti ecommerce: aprire negozio online

Realizzazione siti ecommerce: aprire negozio online

Sempre più aziende scelgono di aprire il proprio sito di e-commerce sia per avere la possibilità di vendere direttamente sul web sia per avere tra le mani uno strumento attraverso il quale poter pubblicizzare i propri prodotti.

Vuoi aprire un negozio online? O ti conviene realizzare un sito vetrina?

sito_ecommerceUn piccolo dato per iniziare: dagli studi di Contactlab emerge che ben il 30% degli italiani effettua almeno un acquisto ogni 3 mesi su internet per un totale di 9,6 miliardi di euro annui. Solo questi dati basterebbero per dimostrare che non si può più prescindere dall’ avere un proprio spazio virtuale dove proporre o vendere i propri prodotti.

Che differenza c’è tra un sito vetrina e un sito di ecommerce?

A parte le ovvie differenze tecniche, quali per esempio la complessità di gestione oppure i costi di realizzazione, la differenza principale è nelle diverse finalità che i due siti si prefiggono di raggiungere: un sito vetrina ha lo scopo di promuovere prodotti o servizi al fine di attirare nuovi clienti ma non si prefigge di consentire acquisti e pagamenti online (direttamente dal sito), caratteristica invece fondamentale per quanto riguarda un sito di ecommerce.

In questo articolo non vogliamo soffermarci troppo sulle caratteristiche che deve avere un sito vetrina (che non è altro che un sito web statico oppure un sito web dinamico, a secondo delle esigenze, creato per pubblicizzare un servizio oppure un prodotto) mentre vogliamo analizzare con maggiore attenzione il concetto di sito di ecommerce.

Cosa si intende precisamente per ecommerce?

Il commercio on line, o più comunemente ecommerce, è il sistema che rende possibile la compravendita di beni e servizi attraverso il Web.
I vantaggi del poter vendere ed acquistare direttamente online sono molteplici:

  • possibilità di raggiungere nuova clientela: un classico negozio (offline) deve essere raggiunto fisicamente dai potenziali clienti mentre con il web si azzerano tutte le distanze
  • estrema semplificazione delle procedure di vendita e conseguente riduzione dei tempi di acquisto per il cliente
  • aumento della visibilità con conseguente miglioramento dell’ immagine aziendale
  • costi abbattuti per la realizzazione e gestione di un negozio on line rispetto alle spese che si devono sostenere per realizzare ed avviare un negozio tradizionale.

Quali sono le caratteristiche principali che un sito di ecommerce deve avere?

Essendo a tutti gli effetti un punto vendita un buon sito di ecommerce deve emulare in tutto e per tutto le possibilità che sia il gestore che il cliente hanno all’interno di un negozio fisico, se possibile semplificandone anche le procedure.
Un sito di ecommerce non può prescindere dall’avere:

  • Gestione del magazzino
  • Gestione dei cataloghi e dei prodotti.
  • Gestione degli ordini.
  • Stato dei propri ordini visibili anche ai clienti.
  • Statistiche relative ai prodotti.
  • Statistiche relative alle vendite.
  • Gestione del carrello da parte dell’utente.

Inoltre, grazie all’utilizzo del web, ogni cliente ha la possibilità di avere a disposizione in ogni momento tutto il resoconto degli acquisti fatti sul sito, fattore che porta a migliorare nettamente la fidelizzazione con il clienti stessi.

In definitiva, la realizzazione di un sito di ecommerce, come si può capire da ciò che è scritto in precedenza, è un lavoro complesso e che richiede tempo e competenze elevate nel campo della programmazione e questo và irrimediabilmente ad incidere sul costo finale: un buon sito di ecommerce non può costare di certo come un sito web statico e il suo prezzo solitamente non scende sotto i 1000 euro, cifra comunque irrisoria confrontata con quelle che si dovrebbero spendere nel mondo reale per aprire un negozio.